Home

Dopo la manifestazione nazionale del 9 novembre. Un primo passo. Più protagonisti per la solidarietà e l’accoglienza umana

Vogliamo ringraziare i tanti che, sfidando i padroni, un clima sociale difficile e le condizioni meteo anch’esse scoraggianti, erano in piazza con noi alla manifestazione nazionale del 9-11-2019 a Roma a cui hanno partecipato circa 5 mila persone. Abbiamo sfilato nel settore unitario del Forum “Indivisibili&Solidali” insieme a La Comune, COBAS, centri sociali del Nord Est e delle Marche, CSA ex Canapificio di Caserta, comunità degli immigrati, Nazione Rom, collettivi Dipende Da noi Donne, USI, Unicobas, Rifondazione comunista, alle ONG e ai tanti che con noi condividono questo percorso.

Ancora una strage in mare! Ancora innocenti, vittime delle leggi e dei confini statali

La tragica notizia è di questi giorni, un naufragio, in cui sono morte tredici ragazze giovanissime e venti sono dispersi, tra i quali otto bambini. Erano a sole sei miglia da Lampedusa, ad un passo dal loro sogno, stroncati da tragedie annunciate, volute e permesse proprio dai confini e dall’operato degli stati. Infatti, con le frontiere chiuse, con i decreti che impediscono al-la ONG di operare nel mediterraneo, con la disumanità degli scafisti che in queste condizioni fanno affari d’oro, nostri simili, sono costretti a viaggi dove a rischio è la propria vita.

Sosteniamo e incrementiamo la solidarietà umana! “L’unica rotta è quella dell’umanità”

Appena finita l’odissea dell’Open Arms, grazie alla determinazione degli immigrati, dei volontari della ONG, della gente solidale e infine dall’intervento della magistra-tura, che già si profila quello della Ocean Viking con 356 naufraghi in attesa da 13 giorni dell'indicazione di un porto sicuro dove potere attraccare.
Sottoscriviamo l’appello lanciato via twitter da Medici senza frontiere "L'unica rotta della Ocean Viking è quella dell'umanità; Abbiamo a bordo da 13 giorni 356 so-pravvissuti che hanno già sofferto abbastanza. Chiediamo di poter sbarcare subito in un porto sicuro".

Solidarietà con la Sea Watch! Dignità libertà e accoglienza per tutti!

Solidarietà con la Sea Watch!
Dignità libertà e accoglienza per tutti!

Esprimiamo tutta la nostra vicinanza e solidarietà all’equipaggio e ai 42 immigrati salvati dalla Sea Watch!

Bene ha fatto la comandate della nave che con coraggio ha portato in salvo le vite di questi naufraghi, disobbedendo legittimamente al vergognoso divieto di ingresso in acque territoriali italiane posto dal ministro fascioleghista Salvini.

È NATO IL FORUM NAZIONALE #INDIVISIBILI e SOLIDALI – Report riunione 13/04/2019

https://www.facebook.com/notes/indivisibili/indivisibili-e-solidali-repo...

#indivisibili e solidali – Report riunione 13/04/2019
INDIVISIBILI·GIOVEDÌ 18 APRILE 2019